Header Academy

Igiene del gatto: consigli per fare il bagno al tuo micio

I veterinari di solito non consigliano di fare il bagno ai gatti, contrariamente a quanto raccomandano per i cani. Il motivo principale è che i gatti sono in grado di mantenersi puliti da soli leccandosi frequentemente. Ma esiste il rischio che, all’ ingerire il pelo, possano formarsi dei boli nell’apparato digerente, che possono essere pericolosi. Perciò bisognerebbe amministrare loro regolarmente della gelatina di malto per favorire l’espulsione ed evitare l'accumulo. Per questo motivo, si consiglia di spazzolarli spesso, possibilmente tutti i giorni, per eliminare l’eccesso di pelo morto e soprattutto i grovigli nei gatti a pelo lungo. Se non si interviene su questi grovigli spesso e in modo accurato, potrebbero provocare irritazioni della pelle, dermatiti e persino ferite che causano dolore e possono fare infezione.

Il bagno ai gatti è raccomandato quando non sono in grado di pulirsi da soli a causa di qualche tipo di lesione o disturbo che impedisca loro di farlo (ad esempio, un trauma). Si consiglia inoltre, per ovvi motivi, quando sono eccessivamente sporchi, dopo un incidente (ad esempio, se si sono intrufolati nel motore di un'auto, si sono sporcati di olio, o  sono caduti in una pozzanghera di fango), o per alcune malattie dermatologiche, parassitarie o allergiche, se il veterinario prescrive bagni terapeutici.

Solo in questi casi è bene ricorrere al bagno, utilizzando sempre acqua tiepida e uno shampoo particolarmente indicato per i gatti o il prodotto consigliato dal veterinario. Si raccomanda che vi prendano parte almeno due persone, in modo che una trattenga il gatto delicatamente e l'altra applichi l'acqua, iniziando dalla parte posteriore della testa fino alla coda. Di solito non è consigliabile bagnare la testa. Dopo il bagno, è necessario asciugarli bene con un asciugamano ed evitare il phon.

Bisogna agire lentamente ed evitare movimenti bruschi o rumori stridenti,  perchè aumentano lo stress del gatto. Alcuni gatti amano l'acqua e troveranno l'esperienza piacevole, ma la maggior parte cercherà di sfuggire e più si lotta con loro, maggiore sarà lo stress  e tutto risulterà più difficile. Se il gatto mostra segni di stress (miagolii, tentativi di fuga, sbuffi, graffi) è meglio desistere e non forzarli. Se è inevitabile sottoporlo al bagno, ad esempio perchè è pieno di olio di motore, che può causare irritazione e tossicità, bisognerebbe consultare il veterinario e il bagno potrebbe essere fatto sotto sedazione per ridurre al minimo lo stress.

 

Prodotti correlati

Altro Sanicat Academy

Il legame tra il gatto e il suo proprietario

Il legame tra il gatto e il suo proprietario

Le persone che hanno uno o più gatti in casa sviluppano un forte legame con loro e li considerano parte della loro famiglia. Scopri nel nostro articolo perché siamo sempre più in grado di offrire ai gatti ciò di cui hanno bisogno per una vita soddisfacente.

Go to Il legame tra il gatto e il suo proprietario
Il Gatto Bengala, il selvaggio

Il Gatto Bengala, il selvaggio

Go to Il Gatto Bengala, il selvaggio
Benvenuto a casa: come accogliere il gatto appena arrivato

Benvenuto a casa: come accogliere il gatto appena arrivato

Go to Benvenuto a casa: come accogliere il gatto appena arrivato