Header Academy

L'adozione di gatti

Nel 2017, la Fondazione Affinity ha pubblicato il suo Libro Bianco sull'abbandono e l'adozione di animali da compagnia in Spagna, e le conclusioni principali sono state le seguenti:

• I numeri globali di abbandono e accoglienza nei rifugi per gatti si stanno stabilizzando, ma l'ultima cifra dichiarata nel 2016 è stata di 33.335 gatti abbandonati o smarriti e recuperati in centri di protezione degli animali.

• Di questi gatti recuperati nei centri di protezione degli animali, il 40,6% viene adottato e solo il 3,6% ritorna ai loro proprietari. Ciò è dovuto principalmente al fatto che la maggior parte dei gatti domestici non vengono identificati correttamente secondo la legge, in genere a causa della falsa credenza che "i gatti non ne hanno bisogno perché non escono di casa" (ma di fatto molti si smarriscono ... o finiscono per essere abbandonati).

• Le principali cause di abbandono dei gatti sono generalmente le cucciolate indesiderate. I gatti sono particolarmente efficaci nella riproduzione, con varie cucciolate numerose. I gatti domestici non sterilizzati tendono a fuggire quando vanno in calore, soprattutto se hanno accesso all'esterno: per questo i veterinari insistono specialmente sull'importanza di sterilizzare gli animali da compagnia, per contribuire in questo modo al controllo della popolazione ed evitare  gli abbandoni.

Fortunatamente, la società è sempre più consapevole della necessità di contribuire a un mondo migliore e al benessere degli animali, e sono sempre di più le persone che considerano l'adozione come la prima opzione per avere un animale domestico, in questo caso un gatto. Tuttavia, dobbiamo sempre porci queste domande prima di adottare un gatto, per evitare problemi:

• Ho I mezzi per coprire le spese? Posso farmi carico dei costi del cibo, degli accessori e del veterinario per prevenire o curare i suoi problemi di salute?

• Posso dedicare parte del mio tempo per soddisfare le sue necessità di affetto e attenzione? L'idea che "i gatti siano indipendenti e non succeda nulla perchè restino da soli tutto il giorno" non è del tutto vera, la maggior parte degli animali ha bisogno di attenzioni da parte del proprietario, di giocare,  ecc.

• Sono disposto a fare alcuni sacrifici nel mio stile di vita per adattarmi a convivere con un animale domestico? Ad esempio: rinunciare a qualche uscita o viaggio, spendere per non lasciarlo da solo o per altre sue necessità, accettare che la  casa sarà un po’ più sporca o disordinata ...

• Tutta la famiglia è d'accordo? È una decisione adulta con tutte le sue conseguenze, o un capriccio dei bambini?

• Chi si prenderà cura del gatto se io non posso farlo? Si accettano animali domestici nella mia casa in affitto? E se trasloco?

• Sono sicuro di come sia il comportamento di un gatto normale? So come educarlo per prevenire problemi successivi? Sono disposto a imparare?  Mi impegno a mettere in pratica le indicazioni di un professionista che mi consigli, se sorgessero dei problema in casa?

• So cosa devo procurarmi per garantire il suo benessere (cibo, riposo, igiene, giochi ...)?

Infine, come ultima raccomandazione, ricordiamo che è sempre consigliabile consultare un veterinario prima di prendere la decisione di avere un gatto.

E tu, hai adottato un gatto o stai pensando di farlo?